Sostienici

Donazione alla Fondazione
G. Bersani

Giovanni Bersani sottolineava che “dare un contributo al patrimonio della Fondazione vuol dire moltiplicare per tre gli effetti dell’aiuto ai paesi poveri del mondo” e questo perché:

  1. seguiterà a dare frutti per sempre.
  2. finanzierà progetti di autosviluppo nei quali la crescita genera nuova crescita.
  3. genera collaborazione da parte della popolazione (ad esempio a Kiirua, in Kenya, circa 850 persone hanno lavorato a turno gratuitamente per il “loro” acquedotto).

BONIFICO BANCARIO

  • Beneficiario: Fondazione Giovanni Bersani Onlus
  • Causale: donazione di (nome, cognome, indirizzo)
  • IBAN: IT33 K063 8502 4131 0000 0006 159 c/o Cassa di Risparmio di Bologna
  • IBAN: IT11 P070 7202 4090 2600 0073 347 c/o Emil Banca Credito Cooperativo

Ai sensi dell’art. 14 c.1 legge 80/05 i contributi in danaro versati alla Fondazione sia dalle imprese che dalle persone fisiche SONO FISCALMENTE DEDUCIBILI DAL REDDITO NELLA DENUNCIA IRPEF nel limite del 10 per cento del reddito complessivo, con un massimo di 70.000 annui.

Lasciti
testamentari

Metti in pratica il desiderio di far qualcosa per gli altri che viva per sempre: fai un lascito a favore della Fondazione”.

I lasciti testamentari sono una importante fonte di finanziamento di tutte le Fondazioni. Ogni anno infatti sono le rendite dei lasciti che vengono destinate ai progetti di solidarietà.

Avrai così la certezza che il tuo gesto vivrà per sempre e continuerà a dare concretezza al sentimento di umanità che ha segnato tutta la tua vita. ll nostro fondatore Giovanni Bersani ci ha dato l’esempio avendo lasciato tutto alle sue associazioni.

Fare un lascito testamentario è semplice, può essere totale o parziale ed è sempre modificabile.

UN LASCITO SOLIDALE PUO’ PORTARE AIUTO CONCRETO PER SEMPRE.
Garantirà infatti un contributo annuale permanente a CEFA a sostegno dei suoi progetti.
SCOPRI DI PIÙ